Come risolvere l’errore di ridondanza ciclica su un hard disk esterno

Scritto da
44

errore di controllo di ridondanza ciclicaUn Controllo di Ridondanza Ciclica (CRC) è un processo utilizzato per rilevare gli errori nei dati digitali che spesso si verificano in dispositivi di storage e reti digitali. Il suo scopo è assicurare che i dati rimangano integri e non corrotti durante l’accesso o il trasferimento.

Un errore di ridondanza ciclica, comunemente indicato come errore CRC, di solito si presenta sul tuo disco rigido esterno. Se non risolto, questo errore può compromettere i tuoi dati e portare a perdita di dati.

Fortunatamente, esistono vari metodi disponibili che puoi utilizzare per correggere l’errore di ridondanza ciclica dell’hard disk esterno, indipendentemente dal fatto che tu possieda conoscenze tecniche avanzate o sia un utente medio. In questo articolo, esploreremo questi diversi metodi e forniremo istruzioni passo passo per aiutarti a risolvere il problema.

Che cosa causa un errore di controllo di ridondanza ciclico (CRC)?

Errori CRC su hard disk esterni possono essere causati da diversi fattori. Comprendere le cause alla base dell’errore è essenziale per risolvere efficacemente il problema senza rischiare la perdita di dati.

Ecco alcune delle cause più comuni di un errore di controllo di ridondanza ciclica:

Motivo Descrizione
🔨 Danno Fisico Qualsiasi danno fisico ai tuoi dischi rigidi esterni può portare a errori CRC. Questo include qualsiasi scheggia o graffio visibile sul tuo disco o drive. Tale danno può avvenire a causa di una gestione scorretta, far cadere il disco rigido, o surriscaldamento.
💿 Settori Danneggiati I settori danneggiati sono aree sul tuo disco fisico diventate illeggibili e che non possono più memorizzare dati in modo affidabile. Questo è spesso causato da danni fisici o usura. Di conseguenza, questi settori danneggiati possono generare errori di Cyclic Redundancy Check ogni volta che tenti di leggere o scrivere dati sul tuo drive.
⛁ Corruzione dei Dati/Del Drive La corruzione dei dati può avvenire a causa di bug software o glitch, spegnimenti impropri dovuti a interruzioni di corrente, problemi durante il trasferimento dei dati e file configurati in modo errato, tra le altre cause.
🔗 Connessioni Difettose o Allentate Porte allentate, connettori danneggiati o qualsiasi altro cavo collegato in modo insufficiente possono anche risultare in errori CRC. Ciò è dovuto a connessioni interrotte tra il tuo disco rigido esterno e il tuo computer, che possono corrompere i tuoi file o dispositivo.
🗂️ Problemi di File System o Partizione Problemi del file system come la formattazione impropria, corruzione o altri errori possono anche provocare errori CRC.
🦠 Infezione da Virus Un’infezione da virus può provocare alterazioni dei file e lasciare sistemi di file corrotti o altri errori, sia sulla tua partizione che su alcuni dei tuoi file. Il Cyclic Redundancy Check rileva quindi questo come un errore la prossima volta che accedi al tuo drive.

Come recuperare dati persi da un disco rigido esterno con un errore CRC

La perdita di dati è una delle principali preoccupazioni quando si riscontra un errore di ridondanza ciclica su un disco rigido esterno. Per recuperare in sicurezza i dati persi a causa dell’errore di controllo di ridondanza ciclica del disco rigido esterno, è essenziale disporre di un software di recupero dati affidabile.

Prima di tentare il recupero dei dati, assicurati che il tuo HDD esterno sia collegato al tuo PC tramite una porta USB ed sia rilevato dal tuo computer. Quindi, effettua il recupero dati dell’hard disk esterno utilizzando Disk Drill.

Disk Drill è un’app per il recupero di dati disponibile sia per Windows che per Mac. Consente agli utenti di eseguire facilmente la scansione e il recupero di dati da hard disk esterni, inclusi marchi popolari come Seagate e Toshiba. Questo potente strumento supporta il recupero di vari tipi di file, come documenti, foto, video e audio, coprendo un’ampia gamma di formati di file esistenti.

Con la versione gratuita di Disk Drill, puoi recuperare fino a 500 MB di file (su Windows). Inoltre, questo strumento di recupero dati offre diverse funzioni utili, ad esempio:

  • La capacità di scansionare e recuperare file da diversi file system, inclusi NTFS, FAT32, ExFAT e altri.
  • Offre anche un’opzione di backup a livello di byte per hard disk interni ed esterni, assicurando una protezione dei dati completa.
  • Disk Drill può segnalare la recuperabilità dei file e permette agli utenti di visualizzare in anteprima i file scansionati in tempo reale.

Ecco come utilizzare Disk Drill per recuperare dati da un disco rigido esterno con un errore di ridondanza ciclica:

  1. Scarica Disk Drill dal sito ufficiale di Cleverfiles. Segui poi le istruzioni di installazione per installare con successo l’app.
    Installazione di Disk Drill
  2. Assicurati che il tuo disco rigido sia collegato al computer. Dopodiché, avvia l’app.
  3. Vedrai il tuo HDD esterno con errori di controllo di ridondanza ciclica nella lista dei dispositivi di archiviazione disponibili per la scansione. Seleziona il tuo dispositivo e clicca su Cerca dati persi per iniziare la scansione dei tuoi file.
    cerca dati persi
  4. Disk Drill ti permette di controllare i file che ha scansionato fino a questo momento. Basta cliccare sulla categoria di file che vuoi vedere. Se preferisci terminare prima la scansione, procedi al passaggio successivo.
  5. Quando la scansione è terminata, clicca su Rivedi elementi trovati per controllare tutti i file che Disk Drill ha individuato.
    rivedi elementi trovati
  6. Puoi visualizzare in anteprima i tuoi file selezionandoli. Accanto al nome del file, puoi vedere anche il punteggio di recuperabilità di ogni file. Per recuperare i tuoi file, seleziona tutti i file che desideri recuperare dal tuo disco rigido. Poi, clicca su Recupera.
    pulsante recupera
  7. Scegli la cartella di destinazione per i tuoi file recuperati. Assicurati di impostare la destinazione del file su un’unità diversa. Poi, clicca su Avanti.
    seleziona destinazione
  8. Dopo il recupero, Disk Drill ti notificherà se il recupero dei file è avvenuto con successo. Seleziona Mostra dati recuperati in Esplora file per controllare i tuoi file.
    recuperati

Come risolvere l’errore di ridondanza ciclica su un disco rigido esterno

Dopo aver recuperato con successo i tuoi file dall’hard disk esterno con errori CRC, ora puoi procedere provando alcuni metodi semplici su come risolvere gli errori di controllo di ridondanza ciclica. Ecco alcuni semplici passaggi di primo soccorso che puoi seguire:

  • Ricollega il tuo disco esterno. Poiché gli errori di controllo di ridondanza ciclica possono essere causati da un collegamento allentato tra il tuo HDD esterno e il computer, ricollegare il dispositivo è a volte tutto ciò che serve per risolvere il problema. Scollega semplicamente il disco, attendi alcuni secondi e ricollegalo per vedere se questo risolve il problema.
  • Riavvia il PC. Glitch o conflitti possono scatenare errori CRC sul tuo disco esterno. Prova a riavviare il computer per resettare i componenti del sistema e controllare se l’errore è risolto.
  • Riscarica il file corrotto. Se l’errore di controllo CRC si verifica dopo aver scaricato un file specifico, allora è probabile che sia corrotto. La corruzione dei dati può verificarsi a causa di interruzioni nel download o altri errori. Prova a cancellare il file attuale e scaricarne una copia nuova per vedere se questo metodo per risolvere l’errore CRC ha funzionato.

È importante notare che questi rapidi interventi possono risolvere o meno gli errori di ridondanza ciclica sul tuo disco esterno. Se questi metodi non dovessero avere successo, puoi esplorare ulteriori soluzioni.

Metodo 1: Verifica disco con Controllo errori

Error Checking è uno strumento integrato su Windows che può rapidamente analizzare il disco alla ricerca di errori. Per eseguire la scansione del disco con Error Checking, segui semplicemente i passaggi qui sotto:

  1. Collega il tuo HDD esterno e vai su Esplora File.
  2. Accedi alle Proprietà del tuo disco esterno cliccando con il tasto destro sul dispositivo e selezionando Proprietà.
    proprietà
  3. Nella finestra Proprietà, vai alla scheda Strumenti.
    scheda strumenti
  4. Nella sezione Controllo degli errori, clicca su Controlla.
    pulsante controlla
  5. Seleziona Scansiona unità nella finestra a comparsa.
    scansiona unità
  6. Ti verrà notificato se viene trovato un errore durante la scansione. Seleziona Ripara per procedere. Se non vengono rilevati errori, fai semplicemente clic su Chiudi.
    nessun errore strumento di controllo windows

Metodo 2: Risolvere l’Errore CRC con la Scansione del Verificatore File di Sistema (SFC)

Il prompt dei comandi di Windows ospita diversi comandi che possono aiutarti a verificare e riparare gli errori dei file di sistema che potrebbero essere la causa di un errore di controllo CRC sul tuo disco rigido. Uno di questi comandi è la scansione del Controllo File di Sistema (SFC).

Per eseguire una scansione SFC, segui questi passaggi:

  1. Esegui il Prompt dei Comandi come Amministratore premendo il tasto Windows + R e digitando “cmd” nella casella di testo. Puoi anche accedere al programma digitando e selezionando “prompt dei comandi” nel menu Start di Windows.
    prompt dei comandi
  2. Digita sfc /scannow per iniziare la scansione.
    sfc scannow

La scansione SFC individua danneggiamenti nei file e li ripara immediatamente quando possibile. Tuttavia, è importante notare che non si dovrebbe chiudere il Prompt dei comandi fino a quando il processo non è terminato.

Metodo 3: Risolvi un errore con il comando CHKDSK

CHKDSK è un altro strumento da riga di comando che esegue la scansione e corregge gli errori sui dispositivi di archiviazione, come un HDD esterno. Può riparare problemi di settori danneggiati, file corrotti e altri errori del file system.

Per eseguire CHKDSK, segui le istruzioni:

  1. Avvia il Prompt dei comandi come amministratore premendo il tasto Windows + R e scrivendo “cmd” nel riquadro del testo. Puoi anche accedere al programma scrivendo e selezionando “prompt dei comandi” nel menu Start di Windows.
    prompt dei comandi
  2. Inserisci chkdsk G: /r /x nella riga di comando, dove G è la lettera del tuo disco.
    chkdsk

CHKDSK eseguirà ora la scansione del tuo disco e ti notificherà se vengono trovati e corretti degli errori. Dopo aver eseguito lo strumento, puoi provare ad accedere al tuo disco per vedere se l’errore di Cyclic Redundancy Check esiste ancora. Se l’errore viene ancora riscontrato, prova il metodo successivo.

Metodo 4: Formatta l’Hard Disk Esterno

Se nessuno dei metodi precedentemente menzionati ha risolto con successo l’errore di Cyclic Redundancy Check sul tuo hard disk esterno, potresti prendere in considerazione la formattazione del tuo disco come possibile soluzione. Tuttavia, è fondamentale notare che la formattazione del tuo disco cancellerà tutti i file memorizzati su di esso, quindi è importante creare un backup byte-per-byte in anticipo per prevenire la perdita di dati.

Un potente software di recupero dati come Disk Drill può creare un backup byte-per-byte di dischi interni ed esterni. Per eseguire il backup del tuo disco utilizzando Disk Design, fai quanto segue:

  1. Apri Disk Drill e vai a Backup del disco nella scheda Strumenti aggiuntivi.
  2. Seleziona il tuo HDD esterno. Poi, clicca su Backup Byte-per-byte nell’angolo in alto a destra della finestra.
  3. Modifica il nome del tuo backup e il percorso di destinazione. Quando hai finito, clicca OK.

Dopo aver eseguito correttamente il backup del tuo disco, ora puoi procedere a formattarlo seguendo questi passaggi:

  1. Vai su Esplora File. Scorri il menu a sinistra fino a vedere il tuo disco rigido. Fai clic con il tasto destro sul tuo disco rigido e seleziona Formatta.
    formatta disco
  2. Prima di formattare, rinomina il tuo disco modificando l’Etichetta del volume. Assicurati anche che il File system sia impostato su NTFS. Dopo aver selezionato la configurazione adeguata, clicca su Avvia.
    avvia formattazione

Metodo 5: Correggi l’errore CRC con Diskpart

Il tool da riga di comando “diskpart” è utile per gestire i drive del tuo computer, inclusi i dispositivi di archiviazione interni ed esterni. Uno dei comandi disponibili in diskpart è il comando “clean”, che può reimpostare le configurazioni del tuo drive e risolvere potenzialmente l’errore di ridondanza ciclica.

Tuttavia, è importante notare che l’utilizzo del comando “clean” può rendere i dati inaccessibili, ma possono comunque essere estratti con software specializzati.

Una volta che il tuo HDD esterno è pronto, utilizza Diskpart per pulire il tuo disco seguendo questi passaggi:

  1. Esegui il Prompt dei Comandi come amministratore premendo il tasto Windows + R e digitando “cmd” nella casella di testo. Puoi anche accedere al programma digitando e selezionando “prompt dei comandi” nel menu Start di Windows.
    prompt dei comandi
  2. Digita diskpart nella riga di comando. Questo aprirà una nuova finestra.
    inserire diskpart
  3. Digita rescan nella riga di comando per controllare i dischi aggiunti di recente.
    diskpart rescan
  4. Elenca i dischi disponibili digitando list disk.
    diskpart elenca dischi
  5. Digita select disk x, dove x è il numero del disco del tuo HDD esterno.
    diskpart seleziona disco
  6. Digita ed esegui il comando clean. Questo cancella la partizione del disco e i dati/file.
    diskpart pulisci

Dopo il processo, dovresti vedere “Diskpart è riuscito nella pulizia del disco”. Ora puoi procedere con la formattazione e la reinizializzazione del tuo disco. Poi, controlla se stai ancora riscontrando problemi di CRC.

Conclusione

L’errore di Controllo di Ridondanza Ciclica (CRC) è un errore imprevisto che può verificarsi su dispositivi di archiviazione per vari motivi, come danni fisici o logici, portando alla corruzione dei dati. Seguendo i metodi spiegati in questo articolo, può tentare il recupero dei dati e risolvere i problemi del suo disco rigido esterno.

È altamente raccomandato anche eseguire regolarmente il backup dei tuoi file per prevenire la perdita di dati in caso di errore CRC.

Domande Frequenti

Per correggere l'errore di controllo di ridondanza ciclica sulla tua scheda di memoria, prova queste soluzioni rapide:
  1. Riconnetti la tua scheda di memoria. Assicurati che la tua scheda sia inserita correttamente e che né la scheda né il lettore di schede di memoria siano danneggiati fisicamente.
  2. Esegui comandi del prompt dei comandi come CHKDSK, Diskpart e Controllo file di sistema per analizzare e riparare il tuo disco rigido.
  3. Formatta la tua scheda di memoria. Questa operazione reimposta i settori danneggiati del tuo dispositivo di archiviazione. Tuttavia, il processo cancellerà tutti i tuoi dati.
Sì, un cavo danneggiato può effettivamente causare errori di controllo di ridondanza ciclica (CRC). Quando un cavo è danneggiato o difettoso, può risultare in una trasmissione dati precaria tra il tuo dispositivo e il computer. Questo può portare a interruzioni ed errori durante il processo di trasferimento dati, inclusi gli errori CRC.
Windows offre diversi strumenti integrati gratuiti che possono essere utilizzati per correggere gli errori di controllo di ridondanza ciclica, tra cui CHKDSK, Diskpart, Controllo File di Sistema e Controllo Errori.
Un errore di Cyclic Redundancy Check (CRC) può essere causato da vari fattori, sia fisici che legati al software, che interessano dispositivi di archiviazione come schede di memoria e dischi rigidi. Alcuni di questi fattori includono danni fisici al supporto di archiviazione, la presenza di settori danneggiati, cavi allentati o danneggiati, interruzioni di corrente, errori del file system e altro ancora.
Emma Collins è una scrittrice di contenuti che si occupa di redigere tutorial tecnologici e guide pratiche legate ai suoi vasti interessi nel campo della tecnologia. Da oltre 5 anni scrive articoli su Windows, Android, iOS, Social Media, Gaming e molto altro come redattrice tecnologica.
Approvato da
12 anni di esperienza nello sviluppo software, nell'amministrazione di database e nella riparazione hardware.
0 COMMENTS
This field is required
This field is required
We respect your privacy; your email address will not be published.

We respect your privacy; your email address will not be published.

You have entered an incorrect email address!
This field is required