Come riparare un hard disk danneggiato utilizzando CMD, la formattazione e altri metodi

Approvato da
234

riparazione disco fisso corrottoLa corruzione del disco fisso è uno dei peggiori tipi di perdita di dati e può verificarsi in qualsiasi momento. Sebbene ci siano passaggi che puoi intraprendere per minimizzare le possibilità che ciò accada, non c’è garanzia che sarai completamente al sicuro.

Se il tuo disco fisso si è corrotto, devi agire rapidamente per recuperare i tuoi dati in sicurezza e ripristinare il funzionamento del disco fisso. Continua a leggere per scoprire come risolvere la corruzione del disco fisso.

Cosa fare se un disco fisso si corrompe

Ci sono due azioni critiche che devi compiere quando scopri che il tuo disco fisso è corrotto:

  1. Smetti di usarlo (e, preferibilmente, scollegalo in modo sicuro).
  2. Recupera i dati da esso.

Il motivo per cui dovresti smettere di usare il disco è che i tuoi dati non sono effettivamente scomparsi, sono solo in uno stato vulnerabile. Ad esempio, se devi recuperare dati da un disco fisso interno, astieniti dall’usarlo finché non sei pronto a effettuare il recupero per ridurre le possibilità che i tuoi dati vengano sovrascritti e diventino irrecuperabili.

Come ottenere dati da un disco fisso corrotto

Prima di tentare di riparare un disco fisso corrotto, dovresti cercare di recuperare i dati da esso prima di evitare di perderli nel processo.

Il metodo che utilizzi per ottenere dati dal tuo disco fisso corrotto dipenderà dalla tua situazione.

Scenario 1: Il disco è visibile e indica la dimensione corretta

Finché il tuo disco fisso è visibile nella Gestione Disco e indica la dimensione corretta, c’è una buona possibilità che sarai in grado di recuperare i tuoi dati senza problemi. Per fare ciò in sicurezza, utilizzeremo Disk Drill Data Recovery per creare un’immagine del disco corrotto, eliminando i rischi coinvolti nel eseguire il recupero dei dati sul disco attivo.

  1. Scarica e installa Disk Drill.
  2. Clicca su Backup del disco.Accesso alla funzione Backup del disco.
  3. Seleziona il disco, poi clicca su Backup byte-a-byte.Creazione del backup byte-a-byte.
  4. Scegli un percorso per il backup, poi clicca su OK.Completamento del backup.
  5. Ritorna ai Dispositivi di archiviazione e allega l’immagine del disco.Allegare l'immagine del disco.
  6. Seleziona l’immagine del disco, poi clicca su Cerca dati persi.Scansione dell'immagine del disco fisso corrotto.
  7. Clicca su Esamina gli elementi trovati quando la scansione è terminata. Se vuoi recuperare tutto immediatamente, clicca su Recupera tutto invece.Esaminando ciò che ha trovato Disk Drill.
  8. Seleziona i file che vuoi recuperare dall’immagine del disco corrotto. Usa i pulsanti filtro per organizzare i risultati e trovare ciò che stai cercando più velocemente. Quando sei pronto, clicca su Recupera.Recupero dei dati con Disk Drill.
  9. Scegli una posizione sicura per il recupero e clicca su Avanti.Completando il recupero con Disk Drill.

Scenario 2: Il disco di sistema è corrotto e non si avvia

È possibile riparare un disco rigido corrotto che non si avvia, ma il recupero dei dati è un po’ più complicato (anche se ancora possibile). Quando Windows non si avvia correttamente, ciò indica che alcuni file di sistema essenziali sono corrotti.

In questo caso, sarà necessario rimuovere il disco rigido dal computer e collegarlo a un computer funzionante come disco rigido esterno. Una volta connesso, potrai eseguire il recupero con Disk Drill come al solito.

Scenario 3: L’unità è fisicamente corrotta

La corruzione fisica è tipicamente il peggior tipo di corruzione, poiché i dischi fisicamente danneggiati potrebbero non essere riconosciuti quando li colleghi. In tali casi, un servizio di recupero dati è la tua migliore opzione, poiché sono specializzati nel recupero di dischi rigidi corrotti. Affidarsi ai servizi di un professionista del recupero dati significa dare a te stesso la migliore possibilità di riavere indietro i tuoi dati. Questo è il modo migliore possibile per recuperare i tuoi dati, ma è anche il più costoso. Ecco uno sguardo veloce al processo:

  1. Clicca su Avvia Recupero. Avviare il recupero con il servizio di recupero dati.
  2. Scegli il tipo di servizio che desideri e compila le tue informazioni.Scegliere il tipo di servizio.
  3. Invia l’ordine di lavoro.Completare l'ordine di lavoro.

Una volta completato il recupero, i tuoi dati ti saranno restituiti su un dispositivo di memorizzazione sano, pronto per essere salvato.

Come riparare un disco rigido corrotto su Windows

Una volta recuperati in sicurezza i dati dal disco rigido corrotto, puoi guardare come eseguire il recupero del disco rigido corrotto. Ci sono molti modi diversi per riparare un disco rigido corrotto, molti dei quali molto facili (specialmente con le nostre istruzioni).

Scopri questi metodi su come riparare un disco rigido corrotto.

Metodo 1: Prova un altro cavo o porta

A volte un disco rigido corrotto è semplicemente il risultato di un cavo o una porta difettosi. Questo è particolarmente vero se il tuo disco rigido esterno è corrotto, visto che il tuo cavo è frequentemente collegato e scollegato. Se il danno è effettivamente causato da una connessione difettosa, è un modo rapido e semplice per riparare un disco rigido esterno corrotto senza formattazione.

Prova un altro cavo, poi prova a collegare l’unità a un’altra porta. Se vuoi essere ancora più scrupoloso, testa il disco rigido su un altro computer completamente. Se il difetto persiste, passa alla soluzione successiva.

Metodo 2: Riparazione con CheckDisk

CheckDisk è uno strumento di riparazione del disco rigido che ti permette di riparare dischi rigidi corrotti utilizzando CMD. In casi in cui la tua struttura del disco è corrotta e illeggibile, CheckDisk è uno dei molti modi in cui puoi risolverlo. Inoltre, è un ottimo modo per riparare dischi rigidi corrotti senza perdere dati.

Segui questi passaggi per riparare un disco rigido corrotto utilizzando CheckDisk:

  1. Clicca con il tasto destro su Start e clicca su Windows PowerShell (Admin). Su Windows 11, sarà invece Terminal (Admin). Aprire PowerShell.
  2. Digita chkdsk *: /r. Sostituisci * con la lettera del tuo disco. Premi Invio.Eseguire il comando CheckDisk.

Metodo 3: Scansione per virus

I virus sono progettati per danneggiare il tuo computer. Se un virus è riuscito a infettare il tuo computer, effettua una scansione per rimuoverlo prima che possa causare ulteriori danni. Per farlo, puoi utilizzare qualsiasi programma antivirus. Noi utilizzeremo il programma antivirus integrato in Windows 10 e 11, Microsoft Defender Antivirus.

Segui queste istruzioni per scansionare alla ricerca di virus sul tuo computer Windows:

  1. Clicca con il tasto destro sul tuo disco e seleziona Scansiona con Microsoft Defender. Questo eseguirà una scansione rapida.Esecuzione di una scansione rapida.
  2. Per effettuare una scansione più approfondita, seleziona Scansione offline di Microsoft Defender e clicca Scansiona ora. Assicurati di aver salvato tutto il tuo lavoro, in quanto questa scansione riavvierà il tuo computer.Esecuzione di una scansione offline dei virus.

Metodo 4: Esegui SFC e DISM

Se il tuo disco rigido impedisce il boot del computer, è probabile che alcuni dei tuoi file di sistema di Windows siano stati danneggiati o corrotti. In alcuni casi, Windows può corrompere il disco rigido a causa di un’installazione o di un aggiornamento interrotto. SFC (System File Checker) e DISM (Deployment Image Servicing and Management) sono due comandi che possono verificare l’integrità dei tuoi file di sistema di Windows e ripararli se necessario.

Ecco una rapida panoramica di cosa fa ciascun comando:

  • SFC – Questo comando scansionerà i tuoi file di sistema verificando che siano in ordine. Se trova file danneggiati o corrotti, cercherà di sostituirli con versioni funzionanti.
  • DISM – Se SFC non è in grado di risolvere il problema, DISM può riparare l’immagine di sistema di Windows sottostante utilizzando Windows Update per recuperare i file necessari. Dato che si basa su Windows Update, è necessaria una connessione internet.

Segui queste istruzioni per eseguire SFC e DISM per riparare eventuali file di sistema corrotti:

  1. Clicca con il tasto destro su Start e seleziona Windows PowerShell (Admin).Apertura di PowerShell.
  2. Digita sfc /scannow. Premi Invio. Se il disco è ancora corrotto, prova il passaggio successivo.Esecuzione del comando SFC.
  3. Digita dism /online /cleanup-image /restorehealth. Premi Invio.Esecuzione del comando DISM.

Metodo 5: Formatta il disco

Uno dei metodi più efficaci per recuperare un disco rigido corrotto è attraverso la formattazione con un nuovo file system. Quando formatti un disco rigido corrotto, in pratica cancelli il file system attualmente utilizzato dal volume corrotto e lo sostituisci con uno nuovo per memorizzare nuovamente i dati.

Anche se tutti i tuoi dati verranno cancellati, sarà ancora possibile recuperarli in seguito utilizzando Disk Drill, purché si esegua una formattazione rapida anziché una completa.

  1. Clicca con il tasto destro su Start e seleziona Gestione disco.Apertura della Gestione disco.
  2. Clicca con il tasto destro sul volume del tuo disco rigido corrotto e seleziona Formatta.Formattazione del volume.
  3. Assicurati che sia selezionata l’opzione Esegui una formattazione rapida e clicca su OK.Conferma della formattazione.
  4. Clicca su OK di nuovo per confermare l’azione.

Metodo 6: Riconfigurazione con DiskPart


Nei casi in cui la corruzione è così grave da non permetterti di riparare un disco rigido corrotto formattandolo, puoi preparare il disco manualmente utilizzando DiskPart. Simile alla Gestione Disco, ma a livello di riga di comando, DiskPart ti permette di gestire i dischi del tuo computer e ti dà più controllo su come impostarli.

Questo metodo cancellerà tutti i dati e le partizioni presenti sul disco.

  1. Fai clic con il tasto destro su Start e clicca su Windows PowerShell (Admin).Apertura di PowerShell.
  2. Scrivi diskpart e premi Enter.Esecuzione di diskpart.
  3. Scrivi list disk e premi Enter. Prendi nota del numero del tuo disco corrotto.Elenco dei dischi disponibili.
  4. Scrivi select disk *. Sostituisci * con il numero del tuo disco. Premi Enter.Selezione del disco.
  5. Scrivi clean e premi Enter.Pulizia del disco.
  6. Scrivi create partition primary e premi Enter.Creazione di una partizione primaria.
  7. Scrivi active e premi Enter.Attivazione della partizione.
  8. Scrivi select partition 1 e premi Enter.Selezione della partizione.
  9. Scrivi format fs=ntfs e premi Enter.Formattazione della partizione.
  10. Scrivi assign e premi Enter.Assegnazione di una lettera di unità.

Che cosa causa la corruzione di un disco rigido?


Anche se non è possibile garantire assolutamente la protezione del tuo disco rigido contro la corruzione, puoi ridurre attivamente le probabilità che ciò accada conoscendo le cause. Ecco alcune cause comuni dietro la corruzione dei dischi rigidi.


Causa Descrizione
🪟 Schermata blu di errore (BSoD) La famigerata schermata blu di errore è il modo in cui Windows ti avvisa di errori di sistema fatali. Indica che qualcosa è andato storto e ha causato il crash del tuo computer.
⏏ Rimozione/scollegamento improprio Rimuovere l’unità esterna mentre sta eseguendo processi di lettura-scrittura può causare la corruzione del file system, impedendoti di accedere ai tuoi dati.
🔌 Interruzione improvvisa di corrente Un’interruzione di corrente immediata può anche interrompere delicati processi di lettura-scrittura. Inoltre, un picco di tensione che segue un’interruzione di corrente può danneggiare la scheda di controllo dell’hard disk.
🚫 Settori danneggiati I settori danneggiati si verificano naturalmente negli hard disk col passare del tempo. Tuttavia, un afflusso improvviso di settori danneggiati può indicare un’unità in condizioni critiche e può persino rendere inutilizzabile un settore usato dal tuo sistema operativo.
🦠 Attacchi virali Un virus del settore di avvio è in grado di accedere al settore di avvio del tuo disco, che si esegue automaticamente all’avvio. Se questo diventa infetto, può impedirti di accedere al tuo disco.

Conclusione

La corruzione di un hard disk è devastante. Se sei sfortunato da incontrarla, dovresti smettere di utilizzare il disco immediatamente e recuperare i tuoi dati al più presto. Recupera i tuoi dati utilizzando un’applicazione di recupero dati come Disk Drill se il disco è leggibile e mostra la dimensione corretta. Se l’unità è fisicamente danneggiata, utilizza invece un servizio di recupero dati.

Una volta che i tuoi dati sono al sicuro, puoi procedere a riparare l’unità. Inizia controllando i cavi e i punti di connessione per difetti. Poi, prova a riparare l’unità con CheckDisk e a pulire l’unità dai virus con Microsoft Defender Antivirus. Se nessuna delle due soluzioni funziona, ripristina eventuali file di Windows corrotti usando SFC e DISM. Se la funzionalità non viene ancora ripristinata, formatta l’unità con un nuovo file system per resettarla.

FAQ

Un disco rigido danneggiato non ti permetterà di accedere ai tuoi dati. Nella maggior parte dei casi in cui è danneggiato solo il disco, i tuoi dati sono ancora al sicuro e possono essere recuperati utilizzando un software di recupero dati. Altrimenti, fino a quando non viene riparato, il disco rimarrà inutilizzabile.
Sì, puoi riparare un disco rigido danneggiato formattandolo con un nuovo file system. La corruzione logica del disco rigido è spesso causata da un file system danneggiato o corrotto. Formattare la partizione correggerà questo problema.
Quando un disco rigido è danneggiato, di solito Windows visualizza un messaggio che lo indica. In genere, Windows ti chiede automaticamente di formattare il disco per ripristinarlo e renderlo nuovamente funzionante.
Un disco danneggiato in Windows 7 può essere riparato utilizzando CheckDisk, uno strumento di riparazione del disco rigido incluso in Windows. Segui questi passaggi per farlo:
  1. Fai clic su Start e cerca "PowerShell".
  2. Fai clic destro su Windows PowerShell e clicca su Esegui come amministratore.
  3. Scrivi chkdsk *: /r. Sostituisci * con la lettera del tuo disco. Premi Invio.
Avatar photo
Jordan Jamieson-Mane è un'autore di contenuti con un interesse appassionato per la tecnologia, spesso produce contenuti relativi a hardware, recupero dati e elettronica di consumo. Quando non scrive, scopre musica e lavora ai suoi siti web personali.
Approvato da
12 anni di esperienza nello sviluppo software, amministrazione di database e riparazione hardware.
0 COMMENTS
This field is required
This field is required
We respect your privacy; your email address will not be published.

We respect your privacy; your email address will not be published.

You have entered an incorrect email address!
This field is required